CURCUMA e PEPE: che coppia!

Marzo 2, 2018

Lo sapevate che CURCUMA e PEPE, se abbinati, amplificano le loro proprietà?
Vediamo insieme il perché.
 
Partiamo dalla CURCUMA.
Il genere curcuma appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae e comprendente 80 specie conosciute tra le quali, quella più utilizzata in alimentazione e in fitoterapia, è la Curcuma longa. Ha un sapore leggero, quasi irriconoscibile, ma, al contrario, il colore si mantiene vivo e inalterato nel tempo. Per questo motivo è una sostanza che viene largamente impiegata in cucina, la si può aggiungere alle verdure, alle patate al forno, al minestrone, al pollo, anche al semplice riso per dargli un tocco di colore (l’occhio vuole sempre la sua parte!).

La curcuma è una spezia che proviene dall’India ed ha proprietà antinfiammatorie, antifungine, antibatteriche e antisettiche, oltre ad essere un potente antiossidante. Il principio attivo da cui derivano tutte queste proprietà è la CURCUMINA. Il problema di questa sostanza è il difficile assorbimento, ovvero, quasi tutta la quantità di curcuma ingerita viene espulsa con le feci. Quindi le sue mille proprietà come entrano escono dal nostro corpo. Un modo per ovviare al problema però c’è: il PEPE NERO.

La piperina, l’alcaloide contenuto nel pepe, rende la spezia stimolante, tonica e stimolando la secrezione di succhi gastrici, facilita il processo digestivo e agevola l’assorbimento dei nutrienti traendo il massimo beneficio dal cibo ingerito. Tornando alla nostra spezia, il pepe nero incrementa di oltre il 2000% l’assorbimento della curcumina! Per un cucchiaino di curcuma ne basta giusto una leggera spolverata. Ulteriore aiuto può essere dato dai grassi, come per esempio l’olio extravergine di oliva.
Sconsigliato in caso di gastrite, ulcera o emorroidi perché irrita le mucose.
 
Quindi nuova abitudine : CURCUMA, PEPE e OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA  per fare il pieno di effetti benefici!

Lascia un commento

Per condividere le tue esperienze e anche lasciare i tuoi commenti